Trattamenti

PEFS (cellulite)

in trattamenti-corpo,

 

La cellulite o PEFS (pannicolopatia-edemato-fibrosclerotica), è un inestetismo provocato da un’alterazione del tessuto sottocutaneo.

hpic2

Il termine medico PEFS è l’acronimo di pannicolopatia edemato-fibrosclerotica:

  1. pannicolopatia: indica che il problema è situato a livello del pannicolo adiposo sottocutaneo
  2. edemato: informa che prima a livello dell’ipoderma e poi nel derma, v’è una situazione di edema (ristagno di liquidi) dovuto a difetto di circolazione.
  3. fibrosclerotica: segnala che stanno avvenendo fenomeni di organizzazione fibrosa (come se dovessero delimitare l’edema) e poi sclerotica.

La PEFS si può dividere in tre stadi:

  1. Stadio edematoso: crea un edema cioè accumulo di liquidi ed è presente nel tessuto adiposo, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.
  2. Stadio fibroso: forma una fibrosi, cioè aumenta il tessuto connettivo che indurisce quello adiposo. È caratterizzata da piccoli noduli e dalla cute a buccia d’arancia.
  3. Stadio sclerotico: forma una sclerosi, così che il tessuto diventa duro e nascono noduli di grandi dimensioni. La zona risulta fredda al tatto , a causa di una scarsa vascolarizzazione, e molto dolente.

Le metodiche per migliorare la Pefs sono molteplici e talora dall’interazione di più modalità si ottengono i risultati più soddisfacenti.
La Carbossiterapia costituisce un trattamento assai valido con risultati notevoli, supportato da un corretto regime dietetico, integrazione alimentare mirata, eventuale intradermoterapia , lipolisi, radiofrequenza in caso di concomitante lassità cutanea.

Si verifica una ritenzione idrica, con ristagno di liquidi tra le cellule, e ciò è dovuto ad un’alterazione del sistema venoso e linfatico che rallenta il flusso del sangue provocando la stasi di liquidi negli spazi intercellulari dell’ipoderma. Tale ristagno costituisce l’edema, che con il tempo determina la formazione di tessuto fibroso che imbriglia le cellule adipose. L’ultimo stadio è costituito dalla formazione di tessuto sclerotico.

studio-medico-medicina-estetica-papini-trattamenti-corpo-pefs-02

Essenzialmente la cellulite è provocata da un’alterazione del microcircolo, ma è causata da un insieme di fattori, in parte legati alla propria genetica, e quindi di tipo ereditario, ed in parte legati all’ambiente ed allo stile di vita. Questi fattori causano un’alterazione del sistema, che esteriormente si presenterà come cute a buccia d’arancia, prima, a materasso, poi, dolente alla palpazione.
Nelle donne vi è una maggior facilità che si presenti la cellulite, per l’azione degli ormoni femminili, gli estrogeni, che favoriscono la ritenzione e conseguenti problemi circolatori.

studio-medico-medicina-estetica-papini-trattamenti-corpo-pefs-03Contattaci per richiedere informazioni, oppure visita la pagina “Domande Frequenti
Ritorna alla pagina TRATTAMENTI