Blog | Biorivitalizzazione viso, tutto quel che devi sapere

3

Gen
2020
Commenti disabilitati su Biorivitalizzazione viso, tutto quel che devi sapere

Biorivitalizzazione viso, tutto quel che devi sapere

Nel corso del tempo, la produzione di proteine che costituiscono i tessuti cutanei, quali Acido Ialuronico, Elastina e Collagene, si riduce nettamente. Questo comporta lo sviluppo dei classici segni dell’invecchiamento, che appesantiscono le linee del viso. Ai fattori fisici poi, si sommano anche quelli dovuti all’esposizione solare, ad un’alimentazione poco equilibrata e ad abitudini tabagiche. 

A tal proposito, la medicina estetica offre molteplici soluzioni, pensate per il ringiovanimento dei tessuti cutanei. Tra questi troviamo anche la biorivitalizzazione, una pratica molto diffusa tra uomini e donne che desiderano donare un tocco di giovinezza al proprio volto. 

Questo trattamento è molto poco invasivo e non richiede un periodo di convalescenza. I risultati sono molto naturali e soddisfacenti, nonostante possa risultare necessario ripetere le sedute nel corso del tempo.  

Cos’è la Biorivitalizzazione  

La biorivitalizzazione è una pratica della medicina estetica che consente di migliorare l’estetica del derma. Il trattamento avviene in regime ambulatoriale, e consiste in piccole iniezioni di Acido Ialuronico nel derma superficiale. In alcuni casi è possibile che venga aggiunta anche una miscela di vitamine e sali minerali, con il fine di nutrire ed idratare la pelle in maniera più consistente. 

Le zone interessate possono essere quelle del viso, del décolleté, del collo, delle mani e di altri distretti in base alle esigenze del paziente. A tal proposito, ricordiamo che presso lo studio medico estetico Papini, la prima visita è gratuita e senza impegno. Durante questo appuntamento sarà possibile valutare la situazione del derma e studiare il percorso da seguire per raggiungere i risultati desiderati. 

Ad ogni modo, le iniezioni di Acido Ialuronico non possono provocare effetti indesiderati, in quanto si tratta di una sostanza prodotta naturalmente dall’organismo. Il suo utilizzo nei trattamenti ringiovanenti agisce sulla stimolazione di nuove fibre di collagene, ma non solo. 

benefici che offre la Biorivitalizzazione infatti, sono molteplici: idrata i tessuti cutanei in profondità, migliora l’elasticità del derma e svolge un’azione rassodante e tonificante. Questo è possibile grazie alla profondità che raggiunge la soluzione a base di Acido Ialuronico.  

come funziona la biorivitalizzazione viso

Come avviene il trattamento 

La Biorivitalizzazione prevede una fase di preparazione semplice ma importante. Come prima cosa, l’applicazione di cosmetici sulla pelle è da evitare per almeno le sei ore precedenti alla seduta. Inoltre, è sconsigliata l’assunzione di medicinali anticoagulanti, che potrebbero interferire con il trattamento.  

Le sedute di Biorivitalizzazione hanno una durata piuttosto breve, di circa 15 minuti. Inoltre, essendo un trattamento poco invasivo, non è previsto l’utilizzo di prodotti anestetizzanti. Le iniezioni infatti, non provocano alcun dolore, ma un leggero fastidio. 

I primi risultati saranno visibili già dopo la prima seduta, ma per ottenere miglioramenti significativi sarà necessario stabilire un ciclo di sedute. In linea di massima generale, parliamo di un range che va dalle 3 alle 6 sedute. Tuttavia, i risultati finali saranno di lunga durata. 

Le tempistiche prevedono la ripetizione del trattamento una volta al mese. Durante questo periodo è consigliabile mantenere la pelle idratata e detersa tramite l’utilizzo di prodotti idonei. Questi ultimi verranno consigliati dal medico stesso. La fase di mantenimento invece, consiste in una seduta quadrimestrale 

Il post-trattamento 

La fase successiva alla Biorivitalizzazione è piuttosto semplice, ma allo stesso tempo delicata. Per mantenere i risultati ottenuti tramite le sedute infatti, è necessario osservare alcune precauzioni. I sintomi che si presenteranno dopo le iniezioni sono lievi e passeggeri, trattandosi di arrossamenti e leggeri gonfiori. 

Per quanto riguarda il post-trattamento, è importante evitare di sfregare le aree del derma che sono state trattate. Inoltre, per la prima settimana, è meglio evitare l’esposizione a temperature elevate, come quelle delle saune o dei bagni turchi. 

Allo stesso modo, è bene mantenersi lontani dall’esposizione solare o dalle lampade UVA, per un periodo di 15 giorni. Per quanto riguarda le attività svolte in palestra o piscina, queste potranno essere riprese dopo circa  1 giorno dalla seduta di Biorivitalizzazione 

In conclusione, questo trattamento risulta essere estremamente completo ed efficace per tutte le persone che desiderano tonificare la pelle ed ottenere un ringiovanimento dall’effetto naturale. Inoltre, la Biorivitalizzazione è una pratica da intendere come un percorso di bellezza da sviluppare insieme al proprio medico estetico. Questa è infatti la filosofia dello studio medico Papini, che si trova in Corso Stati Uniti 35. Per prenotare la prima visita gratuita non dovrai fare altro che recarti nella sezione dei Contatti. 

 


Comments are closed.